Intelligenza emotiva per la performance

Le emozioni possono essere una chiave della performance di un’organizzazione? Probabilmente anni fa molti avrebbero dato la risposta: sì, lasciandole fuori dal luogo di lavoro. E ancora oggi si trovano diversi seguaci di questa filosofia… peccato che non sia né possibile, né conveniente. Basti pensare che il 55% della performance è determinata dalle competenze emotive. (Fonte Six Seconds).

Il più importante vantaggio competitivo in ambito aziendale sono le persone, soprattutto in termini di sostenibilità del business. Un report del World Economic Forum evidenzia come l’intelligenza emotiva sia tra le prime sei competenze che le principali aziende del mondo ricercheranno in fase di assunzione da qui al 2020.

Il prossimo 23 maggio al Caffè Letterario Le Murate (Firenze) dalle ore 18.30 alle 20.30 si terrà un incontro formativo su questo argomento.
Durante l’evento verranno trattati i seguenti temi:

• Cos’è l’Intelligenza Emotiva e come impatta sui risultati.
• L’Intelligenza Emotiva per il cambiamento.
• L’Intelligenza Emotiva per la leadership.
Per informazioni scrivere a: servizi@ssati.it

Dedicato a quelli che… il Master

nlp master practitioner firenze

Si è concluso da pochi giorni l’appuntamento più importante della nostra scuola: il Master Practitioner in PNL e, come ogni grande percorso che si rispetti, si merita una grande conclusione.

Il viaggio

Non so se la vostra esperienza sia stata più simile a un viaggio verso una meta tutta da scoprire o a una vacanza in una località già vista che improvvisamente ha assunto sfumature inaspettate.
Qualcuno di voi si ricorderà più delle persone incontrate e degli sguardi scambiati, qualcuno dei momenti trascorsi, altri ancora avranno impresse le emozioni vissute o le voci ascoltate.
Avete fatto tutti lo stesso viaggio ma siete liberi di donargli il vostro personale significato, quello che è per voi il più prezioso.

Il ritorno

Come ogni viaggio il momento in cui si torna a casa porta con sé un misto di emozioni dai mille colori: si rimettono a posto le cose, si condividono alcuni racconti, si riguardano alcune foto e si inizia a pianificare la prossima partenza… Perché si sa, al ritorno di ogni viaggio arriva da fatidica domanda: “E adesso quando ripartiamo?”

Poi, chi subito con fretta ed entusiasmo, chi solo passati alcuni giorni dal rientro, si svuota la valigia: si tirano fuori i vestiti, le scarpe e allora ecco l’oggetto, solitamente nemmeno troppo bello, che immediatamente riporta la nostra mente a quel luogo e a quelle emozioni. Poco importa se si tratta di una t-shirt fuori moda, di una calamita dal design discutibile, di una penna che non useremo mai: quello è il nostro biglietto d’accesso per tornare in viaggio.

Allora cosa portarsi dietro da questo percorso?

Il consiglio è di portarvi a casa almeno un souvenir. La routine a volte mette un po’ di polvere anche sui viaggi più belli.
Per questo la cosa più importante da tenersi stretta è un’immagine, una parola, un simbolo con cui ritornare ogni volta che volete a quel momento in cui hai scoperto qualcosa di nuovo su di te, sul mondo, sugli altri, a quel momento in cui la paura ti ha dato coraggio, in cui il passato ti ha spinto con energia verso il futuro, in cui hai ricevuto grandi messaggi, in cui hai pensato “Wow, questo sono io!”

Perché le belle avventure sono così: durano sempre troppo poco, ma in alcuni casi lasciano il segno per una vita. E il segno che vuoi che lasci questa avventura dipende solo da te, da quello che sceglierai con gioia di fare da ora in poi.

E allora buon viaggio, da adesso!

Come scalare il successo e raggiungere la Tua vetta

selfcoaching_def

Non ci sono scorciatoie verso il successo.

Lo sentiamo dire molto spesso e lo sperimentiamo sulla nostra pelle, ogni giorno. E cosa significa veramente? La vera questione non è solo avere chiari gli obiettivi e faticare duro, ma anche come gestiamo noi stessi. 

Per fare un veloce test sulla tua abilità di trarre il meglio da te stesso e scalare il successo, puoi rispondere a queste domande. [Leggi tutto…]

Corso Coaching per l’Eccellenza

Cosa distingue l’eccellenza dal talento? Cosa puoi fare per trasformare il tuo talento in eccellenza?
Come puoi eliminare le interferenze che rallentano la tua crescita?
Cosa può permetterti di sviluppare fin da adesso l’eccellenza nella tua vita professionale e privata?

Ci sono persone che possiedono un grande talento ma non riescono ad esprimersi al meglio ed a raggiungere livelli di eccellenza. Infatti il talento è un dono, ma l’eccellenza è una scelta. Per sviluppare al massimo il proprio potenziale è necessario sapere cosa e come farlo: servono tempo, pratica, forza di volontà e resilienza.

Puoi scoprire come ottenere il massimo dalle tue potenzialità al corso di un giorno Coaching per l’Eccellenza. In aula sarà presente anche la campionessa di kick boxing Gloria Peritore, che con la sua esperienza con il mental training testimonia l’importanza che questo apporta nel percorso di crescita di qualsiasi persona, gruppo o impresa. [Leggi tutto…]

Le nuove PLS Gift Card: regala uno spunto di felicità

gift_card

Ce l’abbiamo quasi tutti… l’amica o amico a cui vorresti regalare una manciata di positività, il compagno che vorresti veder ripartire con grande carica, il collega a cui vorresti far vedere le cose da un nuovo punto di vista oppure quella persona a cui teniamo tanto e che dovrebbe proprio prendersi un po’ di tempo per sé.

Da questa idea nascono le nostre nuove Gift Card per regalare a chiunque lo vogliate uno dei nostri corsi brevi di 4 ore o i tradizionali corsi di Coaching e PNL.

[Leggi tutto…]