12 potenti domande per aprire la mente a nuove soluzioni

aprire la mente

Tutti presi dalla ricerca di risposte ci troviamo spesso a dimenticarci di farci le domande giuste. In realtà sono proprio le buone domande che possono aiutarci ad aprire la mente, quelle che nel coaching vengono chiamate domande di qualità sono tra gli strumenti più potenti per sostenerci nel nostro sviluppo personale.

Spesso rimaniamo incastrati nelle situazioni perché continuiamo a farci le domande del giorno prima, con l’unico risultato di rimanere orientati al problema più che alla soluzione e questo non può di certo condurci lontano.

Ecco 12 potenti domande da sfoderare nelle situazioni di difficoltà per aprire la mente, far entrare una ventata d’aria fresca e permetterle di condurci alla scoperta di soluzioni inaspettate.

1. Quando qualcosa non va come ci aspettiamo le domande da farsi sono…

Cosa imparo da questa esperienza?
Esperienza è ciò che otteniamo quando non otteniamo ciò che vogliamo e spesso è una risorsa mooolto preziosa.

Come potrebbe trasformarsi nella cosa migliore che mi sia mai capitata?
Ribaltiamo completamente il nostro solito modo di pensare, trovare le opportunità non è mai questione di fortuna ma di talento.

Cosa farò la prossima volta che mi capita?
Se è successo una volta è possibile che accada di nuovo, cosa possiamo fare perché le cose vadano diversamente?

2. Quando vogliamo raggiungere un traguardo possiamo chiederci…

Cosa voglio, davvero?
Visualizzare chiaramente, in positivo cosa vogliamo dà una chiara direzione al nostro cervello su quello che stiamo cercando di ottenere.

Perché è importante per me?
Alla base della motivazione c’è proprio la motivazione, il perché profondo che ci mette in moto e ci fa superare qualsiasi ostacolo. Conoscerlo ci rende inarrestabili!

Di chi posso avere bisogno per raggiungerlo?
nessun uomo è un’isola e ognuno di noi può avere bisogno di supporto pratico o emotivo per rendere i propri obiettivi più raggiungibili.

Quali ostacoli posso incontrare?
Pensare che sia tutto in discesa non ci sarà d’aiuto. Individuiamo gli ostacoli dalla partenza e …

Di cosa avrò bisogno per superare quegli ostacoli?
… Prepariamoci a superarli!

Cosa farei se fossi sicuro/a di non fallire?
Questa domanda ci costringe a pensare senza limiti e senza paure e a immaginarci noi stesso al nostro meglio.

3. Quando mi trovo davanti a un problema è utile chiedersi…

Qual è un altro modo di considerare il problema?
Descrivere il problema in altre parole o attraverso una metafora ci costringe a pensare in maniera diversa aprendo la strada a nuove soluzioni.

Cosa sto dando per scontato nella situazione? cosa succederebbe se non fosse vero?
I presupposti impliciti di una situazione, che spesso poniamo noi stessi senza rendercene conto, possono rivelarsi le trappole più insidiose per superare i problemi: riconoscerli e sradicarli ci aiuta a risolverli.

Cosa farebbe il più grande genio del mondo rispetto a questo problema?
Comportiamoci come se fossimo una persona che consideriamo in grado di risolvere qualsiasi problema, cosa farebbe a riguardo?

Tratto e tradotto da blog.owenfitzpatrick.com

E se vuoi conoscere l’importanza delle domande nel mondo del business leggi anche:
>> L’importanza delle domande nel coaching aziendale

Trackbacks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *