Il Business Model Canvas per le imprese

Creato da Alexander Osterwalder, da Yves Pigneur e da Alan Smith insieme a una community di 470 esperti in 45 Paesi del mondo, questo strumento è oggi riconosciuto come standard internazionale e viene insegnato nelle migliori business school del mondo, tra cui la Standford e la Berkeley University.

Nell’ambito del coaching per le imprese, la nostra società utilizza questo modello innovativo per facilitarne la crescita, seguendo il business dalla fase di analisi e creazione fino a quella di implementazione e test.

Si basa su un linguaggio visuale molto immediato e accessibile al di là del background professionale: questo permette il massimo allineamento tra le persone coinvolte e favorisce la fase creativa, quella di analisi e quella di sviluppo strategico.

Casi nei quali può essere utilizzato

Il Business Model Canvas non ha limiti particolari e viene applicato con successo ad aziende di tutte le dimensioni, dalle piccole-medie imprese, fino alle multinazionali. Inoltre la flessibilità che caratterizza questo modello permette di applicarlo sia nel momento di creazione del business, sia in fase di cambiamento, consolidamento o crescita.

In particolare può essere utile per:

  • definire modelli di business efficaci prima di avviare un’impresa;
  • consolidare e migliorare il modello di business esistente;
  • dare all’impresa un nuovo modello di business per favorire il processo di crescita e/o cambiamento.

Come funziona

Si tratta di un modello che segue diverse fasi e che può arrivare a coinvolgere le nove aree aziendali:

  • Partner chiave
  • Attività chiave
  • Risorse chiave
  • Struttura dei costi
  • Flussi di ricavi
  • Proposta di valore
  • Relazione con i clienti
  • Canali
  • Segmenti di clientela

In questo modo andiamo ad occuparci dell’impresa e delle persone a 360 gradi, garantendo un allineamento tra le varie aree sia a livello strategico, che a livello tattico-operativo.