Come far durare l’Effetto Vacanza

Come si fa durare l’Effetto Vacanza in maniera da prolungare la carica acquisita durante l’ultimo mese?

In estate la nostra routine cambia e di solito riusciamo a goderci un po’ di pace e spensieratezza, magari diventando anche più efficienti.

Questo cambiamento è dovuto in parte a fattori esterni, come il maggior tempo da dedicare alle passioni, alla bella stagione, etc.

Poi dobbiamo ricordarci che una parte del buon umore è dovuta anche a quello che accade dentro di noi: pensieri ed emozioni si muovono nella nostra mente in maniera diversa e spesso le onde celebrali che emaniamo sono molto differenti da quelle di quando siamo sotto stress. Visto che sul primo gruppo di fattori non abbiamo il completo controllo, ci occuperemo del secondo per fare del nostro sistema mente-corpo una piccola isola felice.

Ecco come:

1. Trova la differenza che ha fatto la differenza

Ripercorri velocemente i giorni più appaganti delle tue vacanze.

Cosa cosa è accaduto di diverso dentro di te?
Su cosa hai concentrato l’attenzione? Sul presente, sul futuro o sul passato?
Come hai comunicato con chi era con te? In maniera diretta e semplice o non ti sei espresso per evitare discussioni?
Come hai reagito a potenziali fonti di stress? Ti sei irrigidito o sei riuscito a passare ad altro?
In che modo ti sei preso cura del tuo corpo e delle tua mente? Hai creato spazi per farlo? Cosa ti sei detto durante la giornata?

Quando avrai risposto a queste domande, avrai mano la ricetta per tornare in vacanza ogni volta che vorrai.

2. Scegli i tuoi Tre Pilastri 

In questo momento dell’anno, uno dei rischi è quello di avere in testa una decina abbondante di buoni propositi, tra sport alimentazione, meditazione, lettura, tempo con la famiglia, nuovi progetti, etc.

È bello rientrare carichi d’ispirazione, anche se, per renderla produttiva, è meglio organizzarci con carta e penna.
Quindi come prima cosa scrivi su un foglio tutti i buoni propositi. Cerchia i tre più importanti, quelli che secondo te potrebbero fare la differenza nella tua vita se li applicassi ogni giorno per un anno.

Ecco, quelli sono i buoni propositi da mettere in atto da oggi; se vuoi puoi anche scriverli su un post-it e tenerli sempre in bella vista.

Giorno dopo giorno vedrai la tua vita cambiare silenziosamente e profondamente.

3. Programma da subito un momento per te

Qualsiasi siano i tuoi obiettivi da qui in avanti, avrà molta importanza la qualità del tempo da dedicare a te stesso.
Puoi scegliere d’investire in letture, corsi o qualsiasi tipo di esperienza ti permetta di rifare un attimo il punto della situazione per percepire se ciò che stai facendo può davvero renderti soddisfatto.

Farlo solo in vacanza è uno spreco di risorse; è come se dicessimo a un amico “Ehi! Il nostro rapporto è molto importante, ma purtroppo sono disponibile solo un paio di volte l’anno!”

Anche in questo caso, puoi appuntare sull’agenda un momento che ti prenderai da dedicare a te e ai tuoi progetti.

Puoi consultare il nostro Calendario Corsi, se tra i tuoi obiettivi c’è anche quello della crescita personale o professionale.

> vai al Calendario

Programmarlo da subito ti consentirà di alleggerire il peso dei prossimi impegni e tranquillizzare la mente sull’arrivo di altri momenti preziosi.


Le citazioni per ispirarti

Tra vent’anni sarai più infastidito dalle cose che non hai fatto che da quelle che hai fatto. Perciò molla gli ormeggi, esci dal porto sicuro e lascia che il vento gonfi le tue vele. Esplora. Sogna. Scopri

Mark Twain

I sogni vengono da quel posto speciale della mente dove la nostra anima ama trascorrere le sue vacanze.

 

Il mio obiettivo è crearmi una vita da cui non ho bisogno di una vacanza.

 

Non è più vacanza ciò di cui abbiamo bisogno, è più vocazione.

Eleanor Roosevelt

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *